STOP ALLA MALNUTRIZIONE INFANTILE: contribuisci alla Campagna LVIA chiamando o mandando un SMS al 45548

Lun, 15/01/2018
 
STOP alla malnutrizione infantile
Con l’associazione LVIA e con Gigi Buffon per aiutare le mamme
del Burkina Faso a far crescere i propri bambini
 
Dal 14 al 27 gennaio anche TU puoi dare una mano con SMS o chiamata
al numero 45548
 
 
“Mangia, che diventi grande” … è il primo pensiero di ogni mamma per il proprio bimbo fin dai primi giorni di vita ed è anche il titolo della Campagna che l’associazione di solidarietà e cooperazione internazionale LVIA realizza con l’obiettivo di curare i bambini malnutriti in Burkina Faso e aiutare le loro mamme a farli crescere in salute. L’intervento di LVIA si svolge in un’area difficile, nel nord del Burkina Faso e si estende anche al nord Mali, regioni del Sahel africano colpite da infiltrazioni terroristiche, desertificazione e povertà estrema. Qui il tasso di malnutrizione infantile è in assoluto tra i più gravi del Burkina Faso e tra i più critici al mondo, con il 15% di bambini fino ai 5 anni di età colpiti da malnutrizione acuta (severa e moderata). 

Con la Campagna “Mangia che diventi grande” nel 2018 si potranno sostenere le azioni di LVIA per curare e prevenire la malnutrizione infantile, salvare le vite dei più piccoli e aiutarli a crescere in salute. Inoltre, in aree di crisi la cooperazione è fondamentale per rafforzare i sistemi locali, come racconta Marco Alban, rappresentante LVIA in Burkina Faso e Mali: «Interveniamo nelle aree di confine nel nord del Burkina Faso e nel nord del Mali mettendo l’accento sul rafforzamento dei sistemi di salute di base per aumentare la resilienza delle popolazioni e delle amministrazioni locali in un contesto reso fragile dalle tante crisi, alimentare, nutrizionale, climatica, di sicurezza…Popolazioni più resilienti e amministrazioni più stabili possono meglio far fronte a queste sfide».Le attività prevedono di migliorare la prevenzione e cura della malnutrizione, l’accesso delle famiglie più vulnerabili ai servizi sanitari di base, le capacità produttive e l’accesso ad un’alimentazione diversificata e di rafforzare le istituzioni e le comunità per una buona governance nella sicurezza alimentare, nutrizionale e sanitaria. Si prevede così di raggiungere 160.000 persone, il 43% della popolazione della regione.

L'appello di Gigi Buffon

La malnutrizione in Burkina Faso colpisce quasi 500.000 bambini prima dei 5 anni di età, un dato che va analizzato nel quadro di una situazione di crisi strutturale (innalzamento della temperatura, aumento della popolazione, degrado dei suoli aumentano la vulnerabilità del Sahel africano) ma anche di un progressivo miglioramento come conferma l’Organizzazione Mondiale della Sanità che a maggio 2017 ha registrato una diminuzione del 40% nel numero di bambini che nel paese soffrono di rachitismo e denutrizione.

L’impegno di LVIA dal 2012 a fine 2017si è realizzato nella Regione del Centre-Ouest del Burkina Faso e ha permesso di curare 60.000 bambini affetti da malnutrizione acuta severa, con importanti risultati anche sulla prevenzione poiché l’incidenza della patologia è diminuita dall’11% al 7% tra i bambini che sono stati curati prima di arrivare alla fase acuta della malnutrizione.

Ora l’intervento si sposta nel nord del Paese dove la situazione è molto critica. Gianluigi Buffon, come sportivo e come padre, continua il suo sostegno, iniziato a gennaio 2017, alla Campagna di LVIA: «Sono un papà anch’io e vorrei che tutti i bimbi avessero la possibilità di diventare grandi. In Burkina Faso la malnutrizione infantile crea danni permanenti nella crescita e in molti casi anche la morte. Per questo ho deciso di sostenere LVIA, che da anni lavora per salvare la vita a migliaia di bambini»

Anche tu puoi sostenere LVIA e contribuire a curare la malnutrizione infantile: dal 14 al 27 gennaio, manda un sms o chiama da rete fissa il numero 45548. Doni 2 euro con un sms da mobile: Windtre, Tim, Vodafone, Postemobile, Coopvoce, Tiscali. 5 euro con chiamata da fisso: Vodafone, Twt, Convergenze, Postemobile; 5 o 10 euro con chiamata da fisso: Tim, Windtre, Fastweb e Tiscali

 

LVIA - Via Mons. Peano 8 b - 12100 Cuneo - c.f. 80018000044 - Contatti
Area Riservata - Privacy