Sostegno a distanza

Il sostegno a distanza proposto dalla LVIA è un atto di solidarietà e giustizia che parte dal piccolo contributo del singolo cittadino, famiglia, gruppo di amici, parrocchia, associazione, per collaborare a garantire alcuni diritti fondamentali ai bambini e alle comunità in cui vivono, come l’istruzione, l'alimentazione, la salute, la protezione da sfruttamenti.

Il sostegno ha come scopo lo sviluppo del bambino, della sua famiglia, della sua comunità. Ha una durata limitata nel tempo, in quanto è finalizzato ad aiutare la personara superare il momento di difficoltà per poi raggiungere la propria autonomia.

A seconda del progetto scelto, il contributo viene utilizzato per garantire al bambino l'istruzione, la sicurezza alimentare o per realizzare degli interventi sociali. Il contributo non è inviato direttamente al bambino o alla sua famiglia: il personale LVIA presente in loco si occupa di monitorare tutti gli aspetti inerenti il sostegno e l’utilizzo del relativo contributo.  

In alcuni casi il Sostegno a distanza si inserisce all’interno delle attività complessive  che la LVIA promuove nella comunità locale. In questi casi, accanto al sostegno personalizzato, il contributo del sostegno a distanza permette  di moltiplicare le risorse a favore dei bambini, delle loro famiglie e dell’intera comunità.

I progetti che la LVIA propone con il sostegno a distanza sono:
Garantiamo cibo e istruzione ai bambini di Alaba in Etiopia
 
Con un contributo di 12,5 € al mese (equivalenti a 150,00 € all'anno) si sostiene un bambino e la sua famiglia in un villaggio dell'area di Alaba.
 
L'Etiopia è stata duramente colpita dalla crisi alimentare e i contadini, i più poveri, hanno sofferto a causa di lunghi periodi di siccità. Vogliamo supportare le famiglie contadine a ripristinare la capacità di produzione: il migliore raccolto permetterà, da un lato di migliorare il nutrimento, dall'altro, di aumentare il reddito familare derivante dalla vendita dei prodotti.
La somma contribuirà a:
  • garantire una buona alimentazione al bambino e alla sua famiglia
  • garantire alla famiglia una adeguata produzione agricola
  • aumentare il reddito familiare derivante dalla vendita dei prodotti agricoli sul mercato locale
  • permettere alla famiglia di sostenere le spese per la frequanza scolastica del bambino
LO SAI CHE: nella regione di Alaba è in pieno svolgimento un programma di sicurezza alimentare, che la LVIA sta portanto avanti con le comunità locali. Il versamento del tuo contributo entro dicembre permetterà di individuare le famiglie che beneficeranno del sostegno.

 

Sostegno scolastico in Senegal e Burkina Faso
 
Sosteniamo i bambini di Thiès
Con un contributo di 120,00 € all'anno si contribuisce a sostenere una classe delle scuole elementari di Thiès per un anno scolastico.
 
Costruire il futuro per i bambini di Gorom Gorom 
Con un contributo di 120,00 € all'anno si sostiene una bambina o un bambino della scuola elementare di Gorom Gorom per un anno scolastico
La somma contribuirà a:
  • coprire una quota parte dell’adozione della classe
  • acquistare il materiale didattico (libri di testo, quaderni, penne, matite, ecc.),
  • sostenere le mense scolastiche
  • sostenere le spese mediche e di iscrizione all'anagrafe
LO SAI CHE: in Burkina Faso e in Senegal l'anno scolastico inizia in autunno, come in Italia, per cui è necessario che il versamento sia fatto entro fine ottobre, per sapere a quanti bambini è possibile permettere l'iscrizione a scuola

 

Mia figlia studia a Kongwa in Tanzania

Con un contributo di 300,00 € all'anno si sostiene una studentessa del liceo di Kongwa per un anno scolastico
 
Il Tanzania, nella cittadina di Kongwa, la LVIA ha costruito un ostello nei pressi del liceo - l’unico nel raggio di 50 Km – che garantisce vitto e alloggio alle ragazze meritevoli e volenterose di continuare gli studi ma che non potrebbero frequentare la scuola a causa della distanza dal villaggio.
La somma contribuirà a:
  • pagare la retta scolastica;
  • sostenere la struttura scolastica (classi, servizi igienici, stipendio degli insegnanti, ecc.);
  • pagare il vitto e l’alloggio presso l’ostello;
  • pagare le lezioni di doposcuola presso l’ostello. 

LO SAI CHE: il versamento delle essere fatto entro fine gennaio, per permetterci di sapere quante ragazze potranno usufruire di un aiuto e quindi iscriversi a scuola.

 
 
 
Quali informazioni riceve il sostenitore
All’atto della sottoscrizione, il sostenitore riceve la foto o scheda del bambino/famiglia/studentessa/comunità - a seconda del progetto scelto - e le relative informazioni su di lui, sulla sua famiglia e sul suo villaggio. Una volta l’anno, il sostenitore riceve una lettera da parte del bbambino/famiglia/studentessa/comunità oppure disegni, foto, pagelle, o ancora un resoconto individuale da parte del promotore sociale che lo segue e aggiornamenti sull’andamento del paese e del progetto.
 
Riceverà inoltre la rivista dell'associazione "Volontari LVIA" e la newsletter mensile lviainform@.
 
Come aderire
Il versamento deve essere fatto in un'unica soluzione con:
  • Bollettino postale: intestato a LVIA, corso IV Novembre, 28 - 12100 Cuneo · C/C N. 14343123
  • Bonifico bancario: Banca Popolare Etica · IBAN IT49 L050 1801 0000 0000 0106 428
Specificando nella causale il titolo del progetto.
La somma versata è deducibile in base al DPR 917/86 - Testo Unico delle Imposte sui Redditi, che regola le agevolazioni fiscali applicate alle donazioni fatte alle organizzazioni senza fine di lucro
 
La LVIA trattiene in Italia per costi di gestione il 7 % dell’importo versato dal sostenitore, per poter sostenere le spese di invio della corrispondenza ai sostenitori, di registrazione dei pagamenti, spese telefoniche e bancarie. Cerchiamo di mantenere i costi al minimo grazie al lavoro di tanti volontari che ci aiutano nelle traduzioni, nella registrazione dei dati e nell’imbustaggio delle informazioni sui bambini.
 
Contatti
sostegnoadistanza@lvia.it
0171/696975
 

 

   

 

LVIA - Via Mons. Peano 8 b - 12100 Cuneo - c.f. 80018000044 - Contatti
Area Riservata - Privacy