Generazione Intercultura: un progetto di cittadinanza attiva nella provincia di Cuneo

Il progetto è finanziato dalla

 

Segui la pagina  del progetto                                                             Leggi il dossier sul Notiziario LVIA
 

Il progetto e gli obiettivi

Le attività del progetto “Generazione Intercultura”, promosso da LVIA e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, coinvolgono i giovani, i decisori politici e l’intera cittadinanza dei Comuni di Cuneo, Fossano e Bra.
Il progetto ha come obiettivo quello di promuovere la partecipazione giovanile per diffondere una cultura di parità e non discriminazione rafforzando l’integrazione sociale in questi tre comuni.
 
In particolare ci si impegna per:
 
1. rafforzare e incrementare l’aggregazione giovanile
3. sviluppare attitudini e competenze di partecipazione e cittadinanza attiva nei giovani, italiani e di origine straniera
4. sensibilizzare nei giovani italiani e di origine straniera un’attitudine positiva al dialogo con persone provenienti da diversi background culturali, scavalcando pregiudizi e atteggiamenti discriminatori.
5. favorire il superamento di atteggiamenti discriminatori da parte della cittadinanza, nell’approccio con persone di diverse culture e religioni
6. favorire il dialogo e il confronto tra i giovani e i decisori politici per una progettazione partecipata volta a colmare il gap di partecipazione per porre le basi di una società interculturale
 

Le attività

La formazione

Dal 21 al 23 dicembre 2013 a Bra, presso il Centro Mariapoli “Raggio di Luce” via don Cremaschi 10, si è svolta una formazione residenziale di tre giorni, rivolta ai giovani tra i 19 e i 30 anni residenti nei Comuni di Cuneo, Fossano e Bra.

Durante il cantiere formativo, sono state fornite competenze e metodologie specifiche per implementare azioni di progettazione partecipata nei propri territori e si è data l'opportunità ai giovani partecipanti di incontrare esperti nell’ambito delle politiche di immigrazione e inclusione dei cittadini di origine straniera. Tale formazione, oltre a fornire competenze specifiche, è servita ai giovani per conoscersi, organizzarsi e strutturarsi in team per implementare nei territori di provenienza momenti di dialogo strutturato ed incontro con la cittadinanza e i decisori politici.

Scarica il programma

Leggi l'articolo di due animatrici del Cantiere

Le azioni di progettazione partecipata

All'indomani del cantiere i giovani dei tre Comuni coinvolti, consapevoli delle loro potenzialità nell’essere promotori di azioni di cittadinanza attiva, sono diventati protagonisti di azioni di progettazione partecipata, nel tentativo di colmare l’eventuale gap di partecipazione alla vita democratica e porre le basi di una società interculturale condivisa e definita dall’intera cittadinanza

Guarda il video
Cuneo

A Cuneo, i giovani hanno promosso una vera azione di cittadinanza attiva dal basso: alla ricerca delle opinioni della gente rispetto al coinvolgimento dei giovani alla vita associativa, civica e politica della città, si sono cimentati in una vera e propria azione di citizen journalism, con una traccia per interviste concrete e mirate. Continua

Bra

 
Guarda il video

A Bra il gruppo giovani ha scelto di attivarsi in azioni per migliorare la partecipazione democratica dei cittadini ai processi decisionali sulla gestione di spazi pubblici, partendo dalla Biblioteca civica. Continua

 
Fossano
 
A Fossano i giovani hanno messo in campo la creatività più innovativa e per promuovere il processo di progettazione partecipata hanno ideato una vera e propria azione di art attack,  realizzando bacheche colorate con materiali di recupero e posizionandole presso alcuni luoghi  significativi frequentati dai giovani: la Biblioteca, la Piscina Comunale, il Bar Moni e l'Istituto  Musicale. Tutti i passanti, giovani e non, sono stati invitati a riempirle di post it, attraverso i quali  scrivere delle proposte concrete per la Fossano del futuro. Tutti i commenti verranno  successivamente raccolti e inseriti all'interno un manifesto da presentare ai candidati politici delle  prossime elezioni comunali, che si svolgeranno a maggio. 
La biblioteca vivente

Una delle azioni più significative promosse all'interno del progetto è stata la realizzazione dell'attività della "Biblioteca vivente".

La “biblioteca vivente” non è costituita da libri e scaffali, ma da persone che raccontano storie, le loro storie, spesso segnate da sofferenza e pregiudizi. L’obiettivo di questa iniziativa è di trasformare discriminazioni e pregiudizi in dialogo, in relazioni positive e di rispetto tra persone. La “biblioteca vivente” è un’opportunità per entrare in contatto con persone con cui nella quotidianità non si ha occasione di confrontarsi, conoscerle e, attraverso il dialogo, riconoscere l’umanità che è nell’altro.

Continua

Azioni di advocacy

Il progetto GenerAzione Intercultura ha avviato azioni di advocacy con le amministrazioni dei comuni coinvolti partendo dal presupposto che spesso in Italia la complessità dei processi burocratici da sola mina la piena inclusione nella vita civile e democratica italiana.

Continua

Assemblee con gli studenti

Nell’ambito delle attività di informazione e sensibilizzazione ed educazione alla cittadinananza mondiale degli studenti, sono state organizzati dei momenti formativi con la compresenza di un giovane animatore italiano e uno di seconda generazione, in occasione delle Assemblee di alcuni Istituti secondari superiori delle 3 città. Gli animatori hanno utilizzato lo strumento della fiction interculturale "Manzo Green: una storia tut(t)a verde", realizzata con il contributo del POR FSE 2007-2013 della Regione Piemonte nell’ambito del progetto “Generazione Intercultura”, che è risultata essere uno strumento di educational utile a sensibilizzare sul tema della diversità e del pregiudizio.

In particolare gli Istituti coinvolti sono stati:

Cuneo - Istituto Tecnico Industriale Del Pozzo, IPSIA Grandis, Istituto magistrale De Amicis

Bra - Istituto Professionale Alberghiero Mucci; Liceo Giolitti; Istituto Guala

Fossano - Liceo Scientifico Ancina

Fossano - ISS Barbero

 

LVIA - Via Mons. Peano 8 b - 12100 Cuneo - c.f. 80018000044 - Contatti
Area Riservata - Privacy