Lviainform@ agosto/ settembre 2015

 

logo lviainforna

 

Agosto/ Settembre 2015

 

 

 

 

LVIA aderisce alla Marcia degli Uomini e Donne scalze

L'11 settembre è stata indetta a Venezia la 1° Marcia degli Uomini scalzi e delle Donne scalze, con l'invito alle altre città italiane ed europee di organizzare manifestazioni simili per chiedere con forza cambiamenti nelle politiche migratorie europee e globali.

In pochi giorni, grazie soprattutto al web, circa 60 città italiane hanno aderito all'appello e anche Torino ha avuto la sua Marcia. Anche LVIA ha aderito all'iniziativa: la strada, l'andare, ci appartengono. Da quasi 50 anni "camminiamo insieme" a chi si vede negato ogni giorno il diritto all'acqua, all'istruzione, al cibo, a vivere dignitosamente e in pace. Per questo abbiamo camminato a fianco di altri uomini e donne per manifestare la solidarietà a chi non cammina, ma è costretto a intraprendere una strada di fuga dalla propria terra, affetti, vita. Guarda l'evento facebook

 

afriche2

italia solidale2

Etiopia: Buone notizie da Addis Abeba

Una rappresentanza delle Ong italiane in Etiopia. A destra, Stefano Stirpe, Rappresentante di LVIA
Una rappresentanza delle Ong italiane in Etiopia. A destra, Stefano Stirpe, Rappresentante di LVIA

Lo scorso luglio si è svolta ad Addis Abeba la Terza Conferenza Internazionale sui Finanziamenti allo Sviluppo. Ha partecipato anche il Premier Renzi, il quale ha affermato pubblicamente l'impegno del Governo ad aumentare significativamente le risorse destinate all'aiuto allo sviluppo fin dalla prossima legge di stabilità.

Renzi, che ha poi incontrato i rappresentanti di alcune delle maggiori ONG italiane in Etiopia, ha inoltre sottolineato l'importanza per il futuro di progetti volti a costruire ponti tra le comunità migranti e i paesi di provenienza. 

CONTINUA


Kenya: accesso all'acqua 

Si è concluso il primo di tre anni di un progetto che LVIA promuove in partenariato con il CCM di Torino con l'obiettivo di migliorare l'accesso all'acqua pulita e ai servizi igienico - sanitari della popolazione pastorale della contea di Isiolo, situata nel centro - est del Kenya.

I volontari ci aggiornano sui primi risultati raggiunti, che sono davvero importanti: sono stati formati 45 operatori locali per le attività di sensibilizzazione nei villaggi; sono stati distribuiti a 10.000 persone (principalmente mamme e bambini sotto i 5 anni) kit di purificazione dell’acqua e materiale igienico sanitario.

Circa 7.000 studenti (il 30% bambine) avranno a disposizione acqua nelle scuole, beneficiando dei sistemi di raccolta d’acqua piovana e delle latrine costruite, oltre alle formazioni igienico-sanitarie sul loro corretto utilizzo; 30.750 bambini sotto i 5 anni avranno accesso a cure sanitarie nei centri sanitari e oltre 7.000 donne beneficeranno dei servizi di prevenzione e cura durante gravidanza e parto.

Scegli di sostenere LVIA in Kenya. Dona ora

Cuneo, 24 - 26 agosto. Workshop LVIA 

Una tre giorni di scambio e dibattito tra operatori dell'Associazione in Italia e nei Paesi nei quali LVIA è impegnata, per confrontarsi e riflettere insieme su proposte e strategie per il futuro.

Dall'incontro è emersa l'importanza di intervenire con progetti integrati e collegati per porre fine alle diseguaglianze nel Sud come nel Nord del Mondo, spesso connesse e che si presentano simili; alle attività a sostegno delle fasce più vulnerabili della popolazione è necessario continuare ad affiancare azioni di advocacy che portino a cambiamenti politici, auspicati a diversi livelli. .

"Fare cose semplici, in grado però di cambiare la vita delle persone": così Maurizia Sandrini, Rappresentante di LVIA in Kenya, ha ben sintetizzato lo spirito con il quale è impegnata da quasi 50 anni l'Associazione.

Leggi l'articolo di La Stampa Cuneo sull'evento


"Cittadini del villaggio globale" 2015

Anche quest’anno si è svolto il cantiere “Cittadini del Villaggio Globale”, proposta formativa che LVIA Palermo rivolge ai giovani, come esperienza diretta di avvicinamento ai grandi temi che l’Associazione tratta al Nord come al Sud del Mondo: diritti, giustizia e solidarietà.

Nel bellissimo parco delle Madonie, appena sopra alla città di Castelbuono (PA), dal 24 al 27 agosto 12 ragazzi siciliani e piemontesi hanno condiviso giorni di intenso lavoro sul tema “dominante” di questo 2015: il cibo e la distribuzione delle risorse nel mondo. E così, mentre l’EXPO di Milano si faceva vetrina delle multinazionali del “food” in tutta la loro pomposità, i “cittadini del villaggio globale” hanno digiunato per un giorno, mettendosi nei panni anche di quella parte di mondo in cui il cibo veramente manca.

Durante l'esperienza i ragazzi hanno affrontato diversi temi, partendo dall’analisi dei problemi di sovra sfruttamento e ingiustizia legati al cibo e discutendo sulla necessità di farsi carico della tutela e gestione condivisa delle risorse, per arrivare ad affrontare temi più ampi, dall’impegno civile e politico per fare fronte alla ingiustizie fino alla lotta alla mafia.

Leggi l'articolo sul blog LVIA 

 

segnalazioni

 

 

E' stato pubblicato il Bilancio Sociale LVIA 2014: un anno di fotografie dell'attività

E' uscito il bilancio sociale LVIA relativo all'anno 2014: uno strumento davvero utile per parlare a tutti in modo trasparente ed attendibile dei progetti promossi, degli obiettivi, delle risorse investite, dei risultati ottenuti, delle popolazioni coinvolte nelle attività.

Negli 11 paesi in cui LVIA è impegnata sono oltre 222.000 le persone che hanno beneficiato delle attività promosse e hanno potuto migliorare le proprie condizioni di vita. Nell'ultimo anno sono aumentati anche i progetti di risposta alle emergenze umanitarie in Paesi in cui l'Associazione è storicamente attiva, in particolare con attività contro la malnutrizione infantile e in risposta all'emergenza idrica.

In Italia sono oltre 400 le persone che hanno dedicato tempo, competenze ed energie come volontari a LVIA, 131 in più dell'anno precedente, per un totale di circa 12.595 ore di attività.

Scaricate e leggete il bilancio in italiano o gli estratti del documento in inglese, francese e portoghese dal sito LVIA.

Un giorno in dono - Ubi Banca: quando l'impresa offre opportunità di volontariato

Si è da poco concluso il progetto "Un giorno in dono" promosso da Ubi Banca con il supporto di Sodalitas.

Attraverso l'iniziativa il gruppo bancario ha proposto ai propri dipendenti di scegliere tra i progetti presentanti dalle associazioni del territorio e dedicare loro una giornata lavorativa. 5 dipendenti impiegati nelle filiali di Cuneo e di Boves hanno scelto LVIA e si sono impegnati in attività di solidarietà. La Banca ha poi donato all'Associazione il corrispettivo monetario delle ore lavorative di una giornata dei suoi dipendenti.

Una bella iniziativa di solidarietà e che può essere di spunto per altre idee di incontro tra il mondo profit e non profit.

Come sostenere LVIA?

sostienici

 

Seguici su    e su www.lvia.it

Segui la campagna  anche sulla pagina Facebook 

 

 

LVIA - Via Mons. Peano 8 b - 12100 Cuneo - c.f. 80018000044 - Contatti
Area Riservata - Privacy